Automotive, i big: “servono sempre più ingegneri”


Il rettore dell’Alma Mater di Bologna, Ubertini, in una delle rare visite modenesi al fianco del collega di Unimore, Andrisano, a suggellare un’alleanza nata proprio qui un anno fa e che ha portato al Muve il master internaizonale in ingegneria dei motori. E’ questa l’immagine, al pari dei bolidi parcheggiati nel cortile d’onore dell’accademia del convegno organizzato da Confindustria Emilia a palazzo ducale sull’Emilia dei motori e la sua filiera. La necessità di fare sistema amplificando gli investimenti svolti sono il mantra di una filiera che accanto ai colossi, quali Ferrarai e Lamborghini, c’è una galassia di aziende specializzate nell’automotive richieste in tutto il mondo.

Riproduzione riservata © 2018 viaEmilianet