Autisti contro Seta, fallita la mediazione


© TelereggioREGGIO EMILIA, 17 FEB. 2011 – La rabbia degli utenti è esplosa, dopo quattro giorni di ritardi e disagi.  Alle lamentele dei cittadini rimasti a piedi si aggiunge anche la dura presa di posizione di 24 sindaci della nostra provincia, con l’aggiunta dell’assessore alla mobilità di Reggio Paolo Gandolfi (foto) e del capogruppo del Pd in provincia Paolo Croci: ‘La messa in atto della protesta imporvvisa da parte del personale viaggiante è assolutamente incomprensibile – scrivono primi cittadini e amministratori – non ci sono elementi che giustificano il fatto di lasciare a piedi al gelo centinaia di utenti. Tali scelte isolano chi le ha messe in atto. Chiediamo di impedire questa agitazione selvaggia’.In prefettura, alla presenza del viceprefetto Adriana Cogode, si è svolto un tentativo di conciliazione tra le parti terminato con un nulla di fatto. Ognuno è rimasto fermo sulle proprie posizioni, e ognuno chiede all’altro di fare un passo indietro. I sindacati – tutte le sigle unite – non tollerano che le decisioni vengano prese senza concertazione. Il presidente di Seta Pietro Odorici respinge le accuse al mittente: ‘Da gennaio ad ora abbiamo inviato ai sindacati il piano turni tre volte – dice – c’è semrpe stato rispedito inditetro senza modifiche. Non potevamo aspettare oltre, e comunque stiamo applicando gli orari del contratto nazionale firmato nel ’98′.di Margherita Grassi

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet