Archivio per autore: Redazione viaEmilianet

Plafond Intesa San Paolo per industria 4.0


Plafond Intesa San Paolo per industria 4.0

Intesa Sanpaolo mette a disposizione un plafond di 15 miliardi di euro a disposizione delle imprese dell’Emilia Romagna che vogliono investire nella rivoluzione industriale 4.0.
Il progetto è stato presentato nei giorni scorsi a Parma e Bologna.

Industria 4.0, “siamo pronti”


Industria 4.0, “siamo pronti”

Rapporto tra imprese della meccanica e della subfornitura emiliano romagnole e Industria 4.0. Più della metà (58,5%) degli imprenditori del territorio possiede una strategia e una visione d’insieme chiara sul proprio futuro come fabbrica intelligente e su come integrare le tecnologie 4.0 nei propri processi per ottimizzare la produzione.

Si tratta di un comparto vitale che si è lasciato alle spalle la congiuntura negativa e che guarda con fiducia alle prospettive di sviluppo offerte dalla quarta rivoluzione industriale. Il 2016, per il 58,5% delle aziende, si è chiuso infatti con fatturati in crescita e la metà prevede per il 2017 un ulteriore incremento. Una situazione che soddisfa gli imprenditori, con sei su dieci (55,6%) ampiamente appagati dall’andamento attuale della propria azienda.

È questa la fotografia delle imprese emiliano romagnole della meccanica e subfornitura scattata dall’Osservatorio MECSPE, realizzato da Senaf in occasione di MECSPE, la manifestazione punto di riferimento per il manifatturiero 4.0, che, con 2.051 aziende presenti, porterà a Fiere di Parma da oggi fino a sabato 25 marzo, macchine e processi innovativi, capaci di imprimere una concreta trasformazione al manifatturiero italiano, dedicando un intero padiglione alle tecnologie 4.0.

«L’Emilia Romagna, con la sua tradizione meccanica, può essere considerata un territorio emblematico del nostro Paese per quanto riguarda la trasformazione dell’impresa in fabbrica digitale – spiega Emilio Bianchi, Direttore di Senaf, la società che organizza MECSPE– La scommessa sul modello industriale 4.0 come parte fondamentale del Piano Calenda non deve essere solo un’opportunità da sfruttare per le aziende, ma soprattutto una sfida da cogliere. E i dati dell’Osservatorio MECSPE ci danno ragione.»

Le aziende dell’Emilia Romagna hanno quindi già avviato il processo di trasformazione verso l’industria 4.0, con investimenti che proseguiranno anche nel futuro: da un lato ben il 92,5% è disposto a investire nei prossimi anni parte del fatturato per rendere la propria azienda “intelligente”, con una quota variabile; dall’altro quasi 7 aziende su 10 (69,1%) dichiarano che nel 2017 usufruiranno delle agevolazioni previste dal Governo.

Dai risultati dell’Osservatorio MECSPE, emerge inoltre come la percezione di un’industria italiana basata sul manifatturiero 4.0 e sempre più digitalizzata sia tendenzialmente migliorata: ne è pienamente convinto il 23,8% degli imprenditori, mentre oltre la metà (52,4%), pur confermando un “passo in avanti”, dichiara che ci vorrà ancora molto tempo.

Se la sicurezza informatica (36,1%) e la meccatronica (26,2%) sono le nuove tecnologie o i processi innovativi già adottati dalle aziende, entro la fine del 2017 il 23% degli imprenditori dichiara di voler introdurre l’Internet of things, il 14,8% la robotica collaborativa, il 13,1% i materiali intelligenti, l’11,5% i Big data o le nanotecnologie, il 9,8% la produzione additiva, l’8,2% la meccatronica o il cloud computing.

Laminam, nuovo stabilimento vicino a Mosca


Laminam, nuovo stabilimento vicino a Mosca

Il prossimo 27 marzo Laminam, specialista nella produzione di lastre ceramiche di grande formato e minimo spessore per l’architettura e l’arredo, inaugura il nuovo stabilimento produttivo presso il Parco Industriale Vorsino, importante area industriale nell’Oblast di Kaluga a circa 100 km da Mosca. L’impianto è interamente dedicato alla produzione di superfici in grès porcellanato nel formato 1000x3000mm, con spessore 3 e 5mm, e adotta le medesime tecnologie innovative Made in Italy dello stabilimento principale di Fiorano Modenese.
Laminam diventa così il primo e unico produttore di lastre ceramiche in Russia e compie un importante passo nell’ottica dell’internazionalizzazione e dell’incremento della produzione.

Parallelamente all’inaugurazione, la presenza di Laminam dal 28 al 31 marzo al Batimat di Mosca, sarà al Salone Internazionale delle Costruzioni e degli Interni

Bei e Bper per l’efficienza energetica


Bei e Bper per l’efficienza energetica

Banca Europea per gli Investimenti (BEI) e Gruppo BPER Banca, assistiti da Finanziaria Internazionale, il 30 marzo firmeranno un accordo finalizzato a sostenere le imprese di ogni dimensione che decidono di realizzare interventi di efficienza energetica, nell’ambito del progetto Private Finance For Energy Efficency (PF4EE), che beneficia del supporto della Commissione Europea e opera attraverso lo strumento operativo Life4Energy.
Quest’ultimo si basa su un meccanismo di condivisione del rischio e su un finanziamento a lungo termine a condizioni competitive. Il Gruppo BPER Banca svolgerà il ruolo di Istituto pilota nel collocamento dello strumento.

Ferrara restauro musei


Ferrara restauro musei

Fino a domani, 24 marzo 2017, torna nella storica sede di Ferrara Fiere, l’incantevole scenario di RESTAURO-MUSEI – Salone dell’Economia, della Conservazione, delle Tecnologie e della Valorizzazione dei Beni Culturali e Ambientali – che aprirà le porte al pubblico per la sua XXIV edizione. Tre giornate di esposizioni, convegni, eventi e mostre, nell’intento di promuovere il patrimonio culturale e ambientale sotto tutti gli aspetti.

L’edizione 2016 ha riscosso una serie di risultati eccezionali dai quali ripartire per il rafforzamento e l’ampliamento del Salone 2017, il quale si riconferma come la prima e più accreditata manifestazione dedicata ai beni culturali e ambientali.

Il Salone intende rivolgersi alle nuove logiche di mercato, alle opportunità e alle necessità di cambiamento del Paese, nella convinzione che il patrimonio storico-artistico e ambientale ne siano la principale risorsa.
Un risorsa che deve trovare luoghi, opportunità, professionalità in sinergia tra loro e in grado di valorizzarli e trasformali in un importante volano dell’economia nazionale.

Anche questa edizione conferma la veste cucita insieme al MiBACT – Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, partner storico della manifestazione, il quale ha individuato nel Salone la giusta cornice per rappresentare il Sistema Museale Italiano in tutta la sua interezza e complessità, e ha collaborato all’introduzione del nuovo evento dedicato alle realtà museali già dalla scorsa edizione.

In uno spazio di 600 mq, la XXIV edizione del Salone 2017 vedrà la presenza dei trenta direttori dei principali musei italiani, i 17 Poli Museali regionali e gli Istituti Centrali, Nazionali, dotati di autonomia speciale, con l’obiettivo di portare il proprio contributo nell’accelerazione dell’incontro tra domanda e offerta e di evidenziare il lavoro delle imprese che operano per la conservazione, la valorizzazione, la salvaguardia e la tutela del patrimonio culturale e ambientale: un importante punto di riferimento per tutti gli addetti del settore e per gli ordini professionali. Nel corso delle tre giornate, infatti, i musei italiani partecipanti avranno la possibilità di incontrare e avviare dialoghi e collaborazioni con una vasta platea di interlocutori che, oltre ai consueti espositori, abbraccia un panorama sempre più ricco e qualitativamente elevato proveniente da svariati settori: illuminotecnica, climatologia, software e altre tecnologie, accoglienza, guardiania, ristorazione, bookshop e merchandising, allestimenti, trasporto opere d’arte, archiviazione e catalogazione.

Restauro-Musei 2017 dedicherà un’intera zona al sisma nel centro Italia, al cui interno sarà presente una mostra multimediale: una sorta di museo virtuale dedicato alle opere presenti nelle aree terremotate.
Vedremo inoltre presenti le principali Regioni colpite dal sisma quali, Lazio, Marche e Umbria.

Si riconferma l’ingresso gratuito al Salone, nella prospettiva di offrire a chiunque la possibilità di fruire liberamente della cultura e così permettere ad una platea sempre più numerosa e variegata di avvicinarsi al nostro Patrimonio Culturale. Un’ulteriore conferma del fatto che il Salone ferrarese continua a rinnovare di anno in anno lo spirito che lo contraddistingue, in relazione alle nuove direttive ministeriali, ma anche per incontrare le esigenze del pubblico.

A coronare tutto questo, infatti, sarà un programma vasto e variegato, che fra convegni, incontri e mostre, si ripromette di parlare a tutti coloro che a vario titolo parteciperanno al Salone: un’occasione per dare sempre più luce e importanza al settore della Cultura, il quale rappresenta una componente imprescindibile della fisionomia del nostro Paese, in grado di rilanciare le basi dell’intera economia italiana.

Emilia Romagna al BMT di Napoli


Emilia Romagna al BMT di Napoli

Venticinque operatori turistici regionali saranno, dal 24 al 26 marzo, gli “ambasciatori” dell’offerta turistica dell’Emilia Romagna alla Borsa Mediterranea del Turismo (BMT) di Napoli.

Nello stand regionale di 60 metri quadrati allestito all’appuntamento napoletano, dove troveranno ospitalità gli operatori, saranno raccontati per immagini i prodotti turistici della Motor, Food e Wellness Valley. I visitatori della rassegna fieristica saranno poi coinvolti, attraverso quattro appuntamenti giornalieri, in esperienze degustative di due prodotti enogastronomici di eccellenza dell’Emilia Romagna: l’Aceto Balsamico di Modena IGP ed il Parmigiano Reggiano DOP.

Durante le giornate della Borsa Mediterranea del Turismo, gli operatori regionali presenti prenderanno parte a quattro workshop tematici – dedicati all’Incoming, Terme & benessere, Incentive & congressi, Turismo sociale – dove incontreranno buyer nazionali e internazionali interessati alla vacanza in Emilia Romagna.

L’obiettivo della presenza dell’offerta emiliano romagnola alla BMT è “conquistare” i turisti del sud Italia, sempre più interessati alle proposte vacanza in regione, come testimoniano i dati relativi ad arrivi e presenze in Emilia Romagna nel 2016.

“In occasione di questa importante rassegna turistica – afferma il presidente di Apt Servizi Emilia Romagna Liviana Zanetti – presenteremo, assieme ai nostri operatori, il meglio delle nostre proposte di vacanza e soggiorno 2017. Come documentano i dati 2016 è crescente l’interesse per la nostra offerta turistica e ci auspichiamo, che questo trend positivo, si confermi anche quest’anno”.

Nel 2016, in Emilia Romagna, ci sono stati arrivi in aumento da Campania (+5,6%), Calabria (+3,1%), Puglia (+7%), Sicilia (+8,6%) e Sardegna (+9,3%) con un incremento di presenze, da queste regioni, rispettivamente del 5%, 6,1%, 4,6%, 13,1% e 12,5%.
Questi gli operatori che saranno presenti a Napoli: Alberghi e Terme di Riolo (Riolo Terme), Batani Select Hotels (Cervia-Milano Marittima), IAS Tourist Incoming Tour Operator & DMC (Cervia), Arcadia Tour Operator (Cesenatico), Romagna Fulltime (Forlì), Argante (Colorno), Fidenza Village-Luxury Shopping Destination (Fidenza), Food Valley Travel & Leisure (Parma), INC Hotels Group Parma, Piacenza & Reggio Emilia (Parma), Lovetaro&Ceno (Bedonia-PR), Maestro Travel Experience (Parma), Salsomaggiore Terme Convention Bureau (Salsomaggiore Terme), Balsamico Village (Carpi), Club Italy spa Wellness Emilia Romagna-Coter (Castel San Pietro Terme), IF Imola Faenza Tourism Company (Imola), Monrif Hotels (Bologna), Ospitalità a Bologna, Vivara Viaggi (Bologna), Club Village & Hotel Spiaggia Romea (Lido delle Nazioni), Consorzio Visit Ferrara (Ferrara), Consorzio Piccoli Alberghi di Qualità (Rimini), Itermar (Cattolica), Riminiterme, Salus per Aquam Tour di Riccione Terme (Riccione), Dimore d’epoca (Vicenza).

Lamborghini Huracan Spyder è auto dell’anno


Lamborghini Huracan Spyder è auto dell’anno

La Lamborghini Huracán Spyder è Car of the Year 2017.
La redazione della rivista portavoce mondiale del lusso, ha eletto vincitrice, appunto, la Lamborghini Huracán Spyder. Presentata al Salone Internazionale dell’Automobile di Francoforte 2015, la versione aperta della Huracán Coupé è stata scelta tra 13 modelli; 150 giudici hanno partecipato all’evento tenutosi nella Napa Valley, in California.

A BolognaFiere tornano i prodotti su licenza


A BolognaFiere tornano i prodotti su licenza

Le ultime novità internazionali dei prodotti su licenza saranno presentate al Bologna Licensing Trade Fair (BLTF). Organizzato da BolognaFiere e giunto alla decima edizione, si svolgerà dal 3 al 5 aprile nel Quartiere fieristico in contemporanea alla Fiera del Libro per Ragazzi. Parteciperanno 46 espositori, in rappresentanza di circa 800 brand, su una superficie espositiva più ampia rispetto al 2016. Pokemon, Doraemon, Dragon Ball Super e molte altre property di successo saranno tra i protagonisti dell’unico appuntamento fieristico italiano nel settore della compravendita di licenze e dello sviluppo di prodotti basati su marchi e property affermati. Numerosi licenzianti, licenziatari, agenzie di licensing, società di produzione audiovisiva, broadcaster, distributori e buyers si confronteranno sullo sviluppo di questo mercato e avranno la possibilità di avviare nuovi business e progetti commerciali. Tra le aziende, importanti firme internazionali come Mattel, Warner Bros, Turner, Viacom e Sanrio. Non mancheranno le new entry, come Hasbro e De Agostini Publishing.

Emil banca e Banco cooperativo, firmata fusione


Emil banca e Banco cooperativo, firmata fusione

È stato firmato a Bologna l’atto di fusione tra Emil Banca e il Banco Cooperativo Emiliano. Dopo la presentazione del progetto, avvenuta a gennaio, e le due assemblee dei Soci, che a Reggio e Bologna hanno detto sì all’aggregazione tra le due Bcc, è stato l’ultimo atto formale in vista della nascita vera e propria di quella che, per numero di dipendenti, volumi, soci e filiali, sarà una delle Banche di Credito Cooperativo più importanti del Paese. Le firme sull’atto di fusione, operativa dal primo aprile, sono state apposte dai due presidenti: Giulio Magagni per Emil Banca, che resterà presidente anche della nuova Banca, e Giuseppe Alai per il Banco Cooperativo Emiliano che, al contrario, ha deciso di non candidarsi. Nella sede bolognese di Emil Banca erano presenti, tra gli altri, il Vice Presidente Graziano Massa e il futuro direttore generale di Emil Banca, Daniele Ravaglia, oltre a Paola Pizzetti, candidata a secondo Vice Presidente, in rappresentanza del Banco Cooperativo Emiliano, nel Cda che sarà eletto il 23 aprile durante la prima assemblea dei soci della nuova Emil Banca che si terrà al palazzo dello sport di Casalecchio di Reno. Da aprile Emil Banca opererà con 84 filiali su un territorio che comprende cinque province emiliane (5 filiali sono a Parma, 27 a Reggio, 5 a Modena, 40 a Bologna e 5 a Ferrara) e una lombarda (2 filiali sono nel mantovano).

Ferretti di nuovo in Florida


Ferretti di nuovo in Florida

Ferretti Group sbarca nuovamente sulle coste della Florida, per partecipare al terzo salone nautico americano dopo quelli di Fort Lauderdale e Miami Beach. Sono 8 i nuovi modelli, in rappresentanza dei marchi Ferretti Yachts, Pershing, Riva e Custom Line, che il Gruppo esporrà durante il prestigioso Palm Beach International Boat Show, in programma dal 23 al 26 marzo nella zona ovest della città costiera: Ferretti Yachts 450 e Ferretti Yachts 700, Pershing 62 e Pershing 70, Aquariva Super, 63’ Virtus e 88’ Domino Super per il marchio Riva, Navetta 28 per il marchio Custom Line.
Agli appassionati armatori in arrivo a Palm Beach, che ospita uno dei Sales Center del Gruppo in Nord America, verrà offerta una gamma di yacht veramente completa e interessante.
Infatti, oltre alla nuova flotta che comprende open, coupé e flybridge dai 10 fino ai 28 metri, è in esposizione anche una variegata proposta brokerage attraverso Allied Marine, la celebre società controllata da Ferretti Group e attiva, sin dal 1945, nell’attività di charter e brokeraggio.
A Palm Beach, dove si trova anche uno dei suoi uffici di vendita e rappresentanza negli Stati Uniti, Allied Marine presenta ben 10 yacht di diverso piedaggio e tipologia, fra cui Ferretti Yachts 750, Riva 63’ Virtus, due Pershing (64 e 72), Itama 75 e altre imbarcazioni flybridge e sport fishing di diversi cantieri americani.