Aumento dell’Iva. Fareil pieno è un salasso


©Trc-TelemodenaMODENA, 20 SET. 2011 – Da più parti hanno calcolato che inciderà per circa 90 euro l’anno sulle famiglie. La nuova Iva, voluta dal Governo, è l’ennesimo salasso per le famiglie italiane. Non più 20%, ma 21% su scarpe, abbigliamento, giocattoli, caffé, vino, cioccolata e benzina. Tasto dolente, visti gli attuali costi alla pompa: un pozzo senza fondo. Per clienti e gestori: questi ultimi infatti hanno visto ridurre drasticamente le vendite. Se prima si erogavano tre mila litri di benzina al giorno, oggi si fatica ad arrivare a due mila. FAIB-Confesercenti, che rappresenta i gestori, chiede che il governo imponga ai petrolieri di assorbire l’aumento lasciando inalterati i prezzi.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet