Attenzione a pannelli solari difettosi


Pannelli solari difettosi che, oltre a non produrre l’energia prevista, rischiano di prendere fuoco. Nel mirino di Federconsumatori una multinazionale tedesca che ha chiuso i battenti e cambiato nome. A Modena, Federconsumatori ha costituito ora il comitato nazionale a difesa dei clienti. Tra i danneggiati, oltre alle famiglie che avevano investito fino a 20mila euro per l’acquisto dei pannelli o ditte che avevano ricoperto i loro capannoni, figurano anche aziende installatrici che si erano rifornite dalla multinazionale tedesca. Per la normativa europea, i pannelli possono degradare al massimo del 10% in 10 anni, in questi casi invece il calo era superiore al 20% in soli due anni. Ora Federconsumatori si rivolgerà all’antitrust per poter ottenere i risarcimenti.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet