Atlantia rileva circa il 30% del Marconi


Atlantia rileva il 29,38% del capitale di Aeroporto Guglielmo Marconi SpA, società quotata in borsa e concessionaria della gestione dell’aeroporto di Bologna. In particolare Atlantia acquisirà da Italian Airports l’11,53% del capitale a 15,50 per azione per un totale di 64,6 milioni e da San Lazzaro Investments Spain il 17,85% a 15,50 per azione per un totale di 99,9 milioni. L’investimento complessivo per Atlantia è quindi pari a 164,5 milioni. Ne dà notizia Atlantia sottolineando come gli accordi prevedano un meccanismo di integrazione parziale del prezzo qualora entro 18 mesi venisse promossa dal Gruppo un’offerta pubblica di acquisto o scambio sul titolo ad un prezzo superiore a quello riconosciuto in data odierna, “eventualità attualmente non allo studio” precisa Atlantia. L’aeroporto di Bologna è il sesto in Italia in termini di traffico passeggeri, pari a 7,7 milioni nel 2016.
“E’ con soddisfazione che salutiamo l’ingresso di Atlantia all’interno dell’azionariato dell’Aeroporto di Bologna. Siamo convinti che Atlantia, gruppo industriale italiano con grandi competenze ed esperienze nella gestione di aeroporti, fornirà un apporto importante orientato alla valorizzazione della infrastruttura”. Lo ha detto Giorgio Tabellini, presidente della Camera di Commercio di Bologna, socio di maggioranza dell’aeroporto, dopo l’acquisizione da parte di Atlantia del 29,38% del capitale dell’aeroporto.
“L’ingresso di Atlantia nella compagine azionaria dell’Aeroporto di Bologna è un’ottima notizia perché si tratta di una società per azioni italiana e perché conferma quanto il nostro scalo abbia lavorato in questi anni per affermarsi nello scenario nazionale e internazionale. Mi fa piacere che l’a.d. Giovanni Castellucci citi anche il People Mover tra i fattori che renderanno il Marconi ancora più competitivo, un’opera in piena realizzazione e che permetterà il collegamento rapido tra aeroporto e stazione ferroviaria. Andiamo avanti per dare alla città nuove prospettive di sviluppo”, ha detto il sindaco di Bologna.
E volano a Piazza Affari le azioni dell’aeroporto di Bologna dopo che Atlantia ha rilevato il 29% del capitale dai fondi Amber Capital e Strategic Capital Advisors, che detenevano le loro partecipazioni attraverso i veicoli San Lazzaro e Italian Airports.

Riproduzione riservata © 2018 viaEmilianet