Aster, a R2B oltre 1000 incontri ricerca-impresa


BOLOGNA, 31 MAG. 2013 – Gli incontri tra ricerca e impresa di R2B stanno riscuotendo un grandissimo successo: per riuscire a soddisfare tutte le richieste e far fronte al tutto esaurito, Aster ha dovuto ampliare la sala dedicata a Innovat&Match, l’iniziativa organizzata insieme al consorzio Simpler per far incontrare aziende e laboratori. Gli appuntamenti fissati si sono impennati, infatti, dai 667 dell’anno scorso – già in crescita rispetto al 2011 – ai 1.031 richiesti quest’anno, con un incremento del 56%.“È un risultato positivo per noi e per il Salone – spiega Paolo Bonaretti, direttore di Aster – ma soprattutto è un buon segnale per l’economia della nostra regione. Nonostante anni di crisi, infatti, le aziende dimostrano di avere ancora l’energia e il coraggio necessari per cercare nuove strade per incrementare la propria competitività e, grazie all’innovazione, conquistare nuovi spazi sui mercati”.Innovat&Match, giunto alla quinta edizione, si svolge durante R2B, il salone internazionale della ricerca industriale, organizzato a Bologna da ASTER, Regione e Smau il 5 e il 6 giugno. L’anno scorso la due giorni aveva prodotto 667 incontri ricerca-impresa con 200 aziende coinvolte e partner italiani e stranieri.Quest’anno i partecipanti iscritti sono ben 266 (+35% rispetto al 2012), provenienti da 15 diversi Paesi. Molti gli Stati europei rappresentati a Innovat&Match (Belgio, Repubblica Ceca, Germania, Grecia, Lettonia, Olanda, Spagna, Svezia, Svizzera, Turchia), ma vanno sottolineate anche le importanti partecipazioni da Cina (ben 16 le imprese presenti), Giordania, Libia e Marocco. Dodici le aree tematiche scelte quest’anno: Aerospazio, Agro-food, Chimica verde, Costruzioni sicure e sostenibili, Energia, Fabbrica intelligente, ICT, Mezzi e sistemi per la mobilità, Patrimonio culturale, Scienze della vita, Tecnologie per le Smart Communities e Tecnologie per gli ambienti di vita.L’iniziativa è organizzata da Aster in collaborazione con diversi partner dell’Enterprise Europe Network; numerosi i parner italiani: APRE Lazio, Bic Lazio, Camera di Commercio di Torino, Confindustria Toscana, CNR, Enea Bridgeconomies, Eurosportello-Camera di Commercio di Ravenna, Finlombarda, FAST Milano, Roma “Tor Vergata”, Spin, Trentino Sviluppo, Umbria Innovazione, Unioncamere Emilia Romagna, Unioncamere Liguria, Unioncamere Puglia, Veneto Innovazione.Significativa anche la presenza degli stranieri: Bulgaria – Bulgarian Chamber of Commerce and Industry, Repubblica Ceca –Technology Centre ASCR, Germania – Steinbeis Europa Zentrum e Zenit, Grecia – Heraklion Chamber of Commerce and Industry, Marocco – Direction de la Technologie, Russia – Gate 2 Rubin, Spagna – Ivace Generalitat Valenciana, Turchia – Elazig Chamber of Commerce & Industry e Ortadogu Teknopark, USA –European/American Business Organization Inc.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet