Assemblea Cna, messaggio del premier


Oltre due minuti di applausi per il video su terremoto e ricostruzione che ha aperto l’assemblea nazionale di Cna che per la prima volta si è tenuta in un capannone industriale, quello della Ptl di Mirandola. Un vero e proprio evento con telecamere ovunque, tanta gente e un violinista russa che ha incantato gli ospiti. Un evento che ha portato nell’area del cratere due ministri, Poletti del lavoro e Galletti dell’Ambiente nel giorno in cui in parlamento si vota la legge di stabilità. Presente, ma solo in video messaggio, il presidente del Consiglio Matteo Renzi, “siete quella parte di Paese che porterà l’Italia fuori dal pantano” ha detto il premier facendo l’in bocca al lupo a Bonaccini “lui sa cosa fare” ha affermato. Passando poi alle riforme: i 18 mld di sgravi fiscali, con tagli all’irap contenuti nella legge di stabilità. “Cambieremo la giustizia e abbatteremo la burocrazia” ha concluso dicendo: “voi siete quella parte di paese che aiuterà l’Italia a uscire dal pantano”. Ricostruzione dal sisma e misure anti-crisi i temi all’ordine del giorno con la legge di stabilità e il job act in primo piano. Il ministro Galletti ha invece assicurato l’impegno del governo a rateizzare il carico fiscale accomulato degli imprenditori terremotati dopo anni di proroghe. Ad aprire i lavori dell’assemblea il presidente nazionale di Cna Daniele Vaccarino. Questo è un luogo simbolo di rinascita, ha detto – auspicando la rapida approvazione delle riforme.
All’esterno è invece andata in scena la protesta dei sindacati che hanno manifesto, questa volta non contro il governo, bensì nei confronti di Cna regionale che ha disdetto l’applicazione del contratto nazionale su terziario, distribuzione e servizi.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet