Assemblea Bper, la lista 1 si presenta


Due liste, quote rosa e voto elettronico. Sono queste le principali novità dell’assemblea dei soci di Banca Popolare dell’Emilia Romagna che si terrà il prossimo 12 aprile a Modena Fiere. Un’assemblea che, almeno all’apparenza, si preannuncia dai toni meno caldi. Solo due le liste presentate, grande assente difatti l’avvocato Gianpiero Samorì che ha deciso di non ricandidarsi. La lista n.1, espressione del management della banca, vede infatti come capolista il vice presidente Alberto Marri e comprende Giuseppe Lusignani e Fioravante Montanari, già presenti nel cda, Mara Bernardini, Cristina Crotti e Giovanni Righi. Una lista all’insegna della continuità che però presenta anche alcune novità, in primis un maggiore spazio alle donne a fronte del rispetto delle cosiddette “quote rosa”. La lista n.2, espressione delle banche del territorio, presenta invece come capolista l’avvocato Giovampaolo Lucifero. Oggi dunque la presentazione della lista n.1 e della candidata Mara Bernardini, già presidente di Hera Comm e del Mef.

Tanti i temi all’ordine del giorno, fra cui la presentazione del bilancio 2013 e la nomina di sei componenti del consiglio di amministrazione per il triennio 2014-2016. Sono scaduti e non si ripresenteranno Piero Ferrari, figlio del Drake, l’imprenditore Erminio Spallanzani e l’ex Procuratore Manfredi Luongo. Da statuto, è prevista l’assegnazione di 5 posti alla lista vincitrice ed uno a quella di minoranza. Per quanto riguarda le operazioni di voto, tre i centri allestiti: a Modena, Lamezia Terme e Avellino anche se il dibattitto si svolgerà a Modena Fiere. Dopo la sentenza del Tribunale di Modena, è confermato anche il voto elettronico, espressione di una più ampia partecipazione.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet