Artigianato, segno meno nel secondo trimestre


Il settore dell’artigianato in regione è ancora in affanno, anche nel secondo trimestre del 2014. E’ quanto emerge dall’indagine sulla congiuntura del comparto realizzata in collaborazione tra Camere di commercio, Unioncamere Emilia-Romagna e Unioncamere secondo cui il fatturato a prezzi correnti è sceso del 2,1%, la produzione è diminuita del 2% e gli ordini acquisiti si sono ridotti del 2,3%. In base ai dati raccolti dal rapporto “le poche imprese con accesso ai mercati esteri hanno ottenuto un discreto successo”: il fatturato è cresciuto in linea con il trimestre precedente (+2,6%) mentre gli ordini esteri sono saliti del 5,1%. A fine giugno le imprese manifatturiere artigiane attive in Emilia-Romagna sono ammontate a 30.150, con un calo del 2,3% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet