Arriva uno stop allo sciopero dei bagnini


RIMINI, 11 AGO. 2011 – Lo sciopero di otto ore proclamato per domenica 14 agosto dai marinai di salvataggio è stato revocato. Lo ha deciso – riporta una nota della Provincia di Rimini – la Commissione di garanzia dell’attuazione della legge sullo sciopero nei servizi pubblici essenziali, per "mancato rispetto del periodo di franchigia" che vieta la proclamazione di scioperi in alcuni periodi dell’anno, a partire dalla fascia dal 10 al 20 agosto. Ad ogni modo, in relazione alla vertenza aperta sul rinnovo del contratto provinciale dei marinai di salvataggio, l’ assessore provinciale al Turismo, Fabio Galli, ha incontrato i rappresentanti istituzionali dei Comuni di Bellaria Igea Marina, Cattolica, Misano Adriatico, Rimini, Riccione e del sindacato Filcams Cgil, che ha richiesto formalmente l’incontro nei giorni scorsi. "Al di là della chiara decisione della Commissione di garanzia – osserva Galli – resta in piedi un quesito di fondo: é possibile che si arrivi a queste diatribe sempre nell’imminenza del clou dell’estate? E’ possibile non discutere e chiudere tali vertenze prima dell’avvio della stagione?". A giudizio dell’assessore, "non convince questo metodo da ‘spalle al muro’ che, come già accaduto nel 2009, mette la Riviera riminese in un frullatore polemico che crea confusione e sconcerto prima di tutto tra i turisti e gli operatori. L’invito pressante – conclude – è che, adesso come per il futuro a breve, medio e lungo termine, si evitino questi ‘bracci di ferro’ che portano potenzialmente con sé un sensibile rischio di danno d’immagine per il nostro territorio".

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet