Arriva la teleassistenza per anziani di StageUp


Un innovativo sistema di teleassistenza e telemedicina, sviluppato dalla StageUp Srl, associata di Legacoop Bologna, in collaborazione con il “Centro di Ricerca Avanzata sui Sistemi Elettronici – Arces” dell’Università di Bologna. E’ UpCare, uno strumento tecnologico che si rivolge ad anziani e soggetti fragili che è stato testato, con una sperimentazione durata 6 mesi, in collaborazione con alcune tra le principali cooperative sociali del territorio all’interno di un progetto di Legacoop Bologna sostenuto dal fondo mutualistico Coopfond. “Anche le cooperative sociali fanno ricerca, innovano e mettono a disposizione del partner pubblico i risultati prodotti – ha commentato la vicepresidente di Legacoop Bologna, Rita Finzi, durante la conferenza stampa in cui sono stati presentati i risultati della sperimentazione – Con il Comune di Bologna, così come con gli altri enti pubblici, vogliamo sempre più avere un rapporto di partenariato forte: non vogliamo essere semplici fornitori di servizi”.

 
Il sistema grazie a piccoli sensori posti nell’abitazione, lancia allarmi verso la famiglia e a un centro servizi in caso d cadute o immobilità sospette; allagamenti, incendi, fughe di gas, fuoriuscite di monossido di carbonio; scostamenti tra abitudini e comportamenti dell’assistito; comportamenti potenzialmente pericolosi; eccessi di calore, freddo, umidità; superamento di soglie critiche rispetto a parametri fisiologici (come ad esempio peso, pressione, saturazione del sangue, glicemia). E in assenza dell’assistito UpCare diventa un valido antifurto per l’abitazione. (ANSA).

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet