Architettura meccanica per la nuova scuola di Camposanto


©TrcMODENA, 4 OTT. 2012 – Il terremoto ha lasciato Camposanto senza scuole, talmente devastate da dover essere abbattute, sorte già toccata alla scuola d’infanzia Martini. Ma nel bel mezzo della devastazione, grazie ad un progetto avviato prima del sisma, in paese è spuntato un nuovo nido. Ed ora, anche in un’ottica di continuità, esattamente laddove c’era la materna, sorgerà un modernissimo edificio realizzato con i principi dell’architettura meccanica. Una vera e propria struttura che si solleva. Un intervento a costo zero per l’amministrazione comunale, grazie ad un pool di progettisti ed ai partner tecnici che, sotto la direzione ed il coordinamento dell’impresa Schiavina di Casalecchio, hanno accettato di fornire gratuitamente tutti i materiali necessari alla costruzione. E così, rispondendo ad un appello di adozione, dove una scuola materna è crollata un’altra lieviterà e con la sua meccanica leggerezza si tramuterà in simbolo di ripresa e di stimolo per un ritorno alla normalità di tutta la comunità di Camposanto.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet