Appennino, crolla in turismo


La crisi da un lato, il maltempo dall’altro: è il segno meno a prevalere nell’estate turistica dell’Appennino. Precipitato il numero dei vacanzieri secondo le prime stime di Assoturismo Confesercenti Modena con un calo delle presenza che si aggira intorno al 35%. Tengono, ma a fatica solamente i soggiorni dei gruppi sportivi. Giugno ha segnato un deciso calo delle presenze, bilanciate solamente dall’arrivo delle compagini sportive: ambito però che risente anch’esso delle difficoltà economiche. Complessivamente il mese ha fatto registrare un -25% medio di turisti che è andato ad aggravarsi il mese successivo. Luglio vede una pesante flessione delle presenze del -40%. Poco ottimismo inoltre arriva dai dati relativi alle prenotazioni per il mese di agosto. Il turismo montano riguarda una tipologia di clientela composta principalmente da anziani – la cui diminuzione in questo bimestre estivo è stata anche del 70% – e da famiglie con figli piccoli, in calo per ora del 50%.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet