Appello di Confagricoltura per lo zucchero 100% italiano


“È il momento di sostenere la produzione bieticolo-saccarifera, che è l’emblema di un territorio e della sua economia oltre a conferire un valore aggiunto e distintivo al Made in Italy alimentare. Chiediamo ai bieticoltori di confermare l’impegno in vista delle prossime
semine primaverili, sottolineando il fatto che il prezzo minimo garantito quest’anno all’agricoltore dalla Coprob sarà superiore a 40 euro a tonnellata, quindi migliorativo rispetto a quello del 2018, grazie anche all’aumento dell’aiuto accoppiato deliberato dalla Conferenza Stato-Regioni, che è passato da 470 a 650-700 euro per ettaro”. È l’appello che la presidente di
Confagricoltura Emilia-Romagna, Eugenia Bergamaschi, ha lanciato Bologna a margine di un vertice di settore in presenza del presidente della Federazione nazionale di prodotto barbabietola da zucchero di Confagricoltura, Stefano Casalini, e dei presidenti regionali e provinciali dell’associazione agricola. L’incontro, per fare il punto sulle azioni da intraprendere
per sostenere la bieticoltura, è stato organizzato in vista dell’appuntamento europeo del 29 gennaio a Bruxelles quando verrà convocato per la prima volta il ‘gruppo di alto livello’ sullo zucchero costituito da rappresentanti dei Ministeri agricoli dei vari Stati membri.

Riproduzione riservata © 2019 viaEmilianet