Appalti esterni, “una legge per limitare l’uso improprio”


Al Forum Marco Biagi si lavora per una legge migliore, che limiti l’uso improprio di uno strumento potenzialmente decisivo per le aziende in difficoltà: il cosiddetto appalto endoaziendale, spesso utilizzato con malizia da imprenditori che cercano di risparmiare sulla forza lavoro senza diminuire i livelli occupazionali. Il meccanismo è semplice e, come detto, sempre più frequente: si licenzia per conclamato stato di crisi, e poi si aprono le porte dell’azienda a lavoratori esterni forniti da imprese terze. Un meccanismo che colpisce soprattutto i servizi, ovvero dove la norma vigente è ancora lacunosa. Ma il meccanismo può anche avere un senso positivo, ovvero quando tutela la libertà organizzativa delle aziende senza danneggiare i diritti dei lavoratori già assunti. Assieme a Basenghi, un pool di esperti provenienti da vari atenei ha provato a fare chiarezza sui limiti all’utilizzo lecito dell’appalto esterno.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet