API Reggio Emilia presenta il Check-up energetico, la strada per risparmiare


REGGIO EMILIA, 10 FEB. 2009 – In occasione della Giornata Nazionale del Risparmio Energetico, API Reggio Emilia, in collaborazione con il Consorzio Interenergia, organizza venerdì 13 febbraio il convegno dal titolo "Check-up energetico: la strada per risparmiare". L’evento si terrà alle ore 15 al Centro Servizi PMI, in via Aristotele 109, e servirà a presentare il servizio nato da un progetto pilota, che è iniziato un anno fa presso l’azienda associata IGR spa di Puianello e a cui ha partecipato anche l’Università degli Studi di Parma.Il check-up consiste nell’analizzare il ciclo produttivo, le macchine e gli impianti elettrici, per definire come e dove viene utilizzata l’energia elettrica e il gas, al fine di eliminare gli sprechi. L’obiettivo è quindi quello di intervenire per razionalizzare e ridurre i consumi, attraverso la riorganizzazione del ciclo produttivo, la sostituzione di macchine obsolete e il ricorso alla cogenerazione e alle fonti rinnovabili. Ora API, grazie all’esperienza maturata, è in grado replicare questo modello di intervento su ogni tipologia di azienda e di offrire, attraverso il proprio Consorzio Interenergia, il servizio di check-up energetico."Oggi, nella giornata Nazionale del Risparmio Energetico, API e Interenergia danno inizio a questo impegno con le aziende, nella convinzione che il risparmio non derivi solo da un buon contratto di fornitura, ma anche e soprattutto da una corretta gestione dell’energia e dall’educazione al risparmio e al rispetto dell’ambiente" spiega Marco Bedogni, vicepresidente di API delegato all’Energia, che aprirà il convegno. Seguiranno l’introduzione di Sara Morelli, dell’Ufficio Energia API, la relazione di Massimo Bertolini, ricercatore Impianti industriali meccanici, la presentazione della tesi realizzata presso IGR spa a cura di Marco Solimè e la testimonianza d’impresa di Roberto Rinaldi, direttore dell’IGR. I lavori, coordinati Ivan Farioli, Area Tecnica API, saranno conclusi da Oscar Riccò, presidente del Consorzio Interneregia.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet