Annunci economici online, ER prima in Italia


23 OTT. 2012 – Una volta l’articolo di seconda mano lo si trovava su appositi giornali. Poi dalla carta stampata si è passati alla dematerializzazione. Tutto è finito online, col fenomeno delle aste a spopolare a partire dalla fine degli anni novanta. Ebay, il sito più famoso in questo tipo di compravendita da tempo possiede, parallelamente alle aste, una piattaforma fatta di annunci gratuiti. Si chiama appunto Ebay Annunci. Una nota diffusa dalla filiale italiana della società americana annuncia, si perdoni la ripetitività del termine, il traguardo di 3.680.802 annunci presenti su www.ebayannunci.it. Il comunicato contiene la classifica delle città e regioni più attive nella pubblicazione di inserzioni del tipo "Compro, vendo, cerco, offro". A spopolare nel web è il Nord Italia. Varese batte tutti con un annuncio ogni 2 abitanti. Anche la classifica delle regioni conferma il primato: Lombardia in testa. Dominano i centri medio piccoli. La prima “grande città” che si incontra è Bologna, solamente al 35esimo posto.Roma e Milano, seppure al primo e secondo posto per numero di annunci totali con 273.913 e 230.848 annunci davanti a Torino ( 137.981), Napoli ( 118.906 ) e Bologna (74.648) , nella classifica ponderata per il numero di numero di abitanti scendono rispettivamente in 89esima e 43 esima posizione.La situazione espressa per le città trova invece parziale discordanza nella classifica complessiva delle regioni, con l’Emila Romagna in testa a pari merito con in Lazio entrambi con 1 annuncio ogni 17 abitanti, seguita da Lombardia, solo terza con 1 annuncio ogni 18 abitanti), Piemonte (1 ogni 20 abitanti) e, in quinta posizione a sorpresa, le Marche con 1 annuncio ogni 21 abitanti.A livello regionale domina quindi il centro nord. Solo la Puglia infatti con 1 annuncio ogni 25 abitanti, è l’unica regione del Sud nelle prime dieci posizioni, collocandosi per l’esattezza al nono posto. Fanalino di coda la Basilicata con 1 annuncio ogni 45 abitanti.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet