Annega alla Maddalena turista reggiana


LA MADDALENA, 18 GIU. 2009 – Stava facendo un’immersione a 30 metri di profondità nelle bellissime acque della Maddalena, in Sardegna, quando Donatella Chiesi, 50 anni, di Poviglio di Reggio Emilia, ha accusato un malore. Ha cercato di risalire in superficie troppo in fretta e l’ha colpita un’embolia che l’ha uccisa.Una tragedia improvvisa avvenuta stamattina nel corso di un’immersione nelle acque antistanti Punta Sardegna. La turista reggiana era in vacanza nel Villaggio Valtur di Santo Stefano, a La Maddalena, in compagnia del marito e della figlia di 17 anni. Stava partecipando, con la scuola del Diving, a una immersione nelle acque dell’arcipelago. Mentre si trovava ad una profondità di 30 metri, improvviso il malore. La donna ha cercato di risalire in superficie, ma è stata colpita da un’embolia. Il magistrato di Tempio Pausania, Elisa Galligaris, ha dato disposizioni per il sequestro dell’attrezzatura sub e disposto l’autopsia che verrà effettuata domani a Sassari.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet