Ancora in coma la ragazza colpita da meningite, centinaia di giovani sotto antibiotici


FERRARA, 16 FEB, 2009 – E’ ancora in coma farmacologico, é stazionaria e non presenta variazioni sostanziali rispetto alle condizioni di ieri. Il bollettino medico diramato nel pomeriggio dall’ospedale Sant’Anna di Ferrara non annuncia novità sulle condizioni di salute della ragazza di 20 anni, colpita da meningite iperacuta. Imponente è la macchina messa in piedi dall’azienda per affrontare il caso meningite a Ferrara che vede sotto profilassi centinaia e centinaia di ragazzi, visto che la giovane ha frequentato una festa in una discoteca della città.Gli uffici dell’Igiene Pubbica e le guardie mediche da sabato a oggi non hanno conosciuto tregua, con centinaia di ragazzi che i sono presentati per la profilassi contro la meningite. Il tam tam innescato dalle autorità sanitarie è stato amplificato, in odo autogestito, e diffuso da sms, telefonate, avvisi su acebook che hanno portato negli uffici dell’Igiene pubblica ferrarese, secondo le prime indicazioni ufficiose, poco meno di n migliaio di ragazzi, tutti accomunati dal poter essere stati in contatto, negli ultimi dieci giorni, con la ventenne errarese ricoverata da venerdì mattina al Sant’Anna. Sono oprattutto i giovani frequentatori della discoteca in cui si è svolta la festa il 7 febbraio, tanto che al Servizio di Igiene ubblica sono arrivate telefonate da Brescia, Rovigo e Firenze, da ragazzi preoccupati proprio per esser stati presenti nel ocale ‘Pomodoro’ quella notte.Ad attivarsi sono stati anche i gestori della discoteca: avvertiti dalle autorità sanitarie, si sono subito mobilitati er informare i dipendenti e da lì la notizia si è diffusa a cascata, con effetti anche imprevisti. "Non so se è stato per a paura della meningite o per l’effetto San Valentino – ha commentato uno dei titolari – ma sabato sera c’era meno gente el solito. Non vogliamo assolutamente sminuire il caso, che resta delicato, ma secondo noi si è scatenato un panico eccessivo".Alcuni dipendenti ieri hanno voluto informarsi sulle condizioni della ventenne colpita da meningite che, precisano dal locale, non è mai stata assunta dalla discoteca come animatrice, ma frequenta regolarmente il locale dopo aver tretto amicizia con i ragazzi dello staff.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet