Ance Modena e white list: “Tremila imprese in attesa”


MODENA, 16 LUG. 2013 – In provincia di Modena sono un centinaio le imprese già iscritte alla white list, mentre sono più di 3mila quelle che hanno presentato domanda in Prefettura e solamente una parte è stata inserita nell’apposita lista provvisoria. La denuncia è di Stefano Betti, presidente degli edili modenesi: “Le aziende sono penalizzate dai tempi lunghissimi di controllo da parte degli enti preposti, soprattutto quelle di Modena” – scrive il presidente di Ance. "Le imprese di altre province e regioni, le cui Prefetture, sono meno oberate dalle richieste, riescono ad ottenere in tempi molto più veloci l’informativa antimafia e quindi l’inserimento nella white list definitiva – conclude Betti – e questo le avvantaggia nell’ottenere commesse private". La conferma viene dalla Cassa edili di Modena: nel primo trimestre dell’anno si registra un accenno di ripresa nel settore e, contemporaneamente, un incremento del 40% del ricorso alla cassa integrazione per le aziende modenesi. A lavorare – è la conclusione – sono per lo più le aziende fuori provincia.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet