Ambiente e salute: Parma al centro del mondo


PARMA, 13 FEB. 2010 – Tra poco meno di un mese Parma diventerà la capitale mondiale dell’ambiente e della salute. Dal 10 al 12 marzo la città ospiterà infatti un summit mondiale al quale parteciperanno 106 ministri di 53 Paesi, per combattere le nuove minacce per la salute legate a fattori ambientali, con particolare riferimento ai bambini. Si tratta della quinta Conferenza ministeriale su ambiente e salute, dal titolo "Proteggere la salute dei bambini in un ambiente che cambia", che mira a fare il punto sul lavoro finora svolto in questo campo e rafforzare gli impegni dei vari governi per combattere le cosiddette minacce emergenti. "Parma è orgogliosa di ospitare questo importante vertice su salute e ambiente – ha affermato il sindaco Pietro Vignali – il primo appuntamento mondiale dopo i modesti risultati di Copenaghen. Speriamo che durante il meeting si possa giungere a proposte significative e condivise per il futuro del pianeta. La difesa dell’Ambiente, la tutela della salute e la promozione del benessere delle persone sono temi cruciali e strettamente connessi tra loro. La nostra città, che da sempre è attenta alla qualità della vita e al benessere delle persone, dal 10 al 12 marzo sarà al centro dell’attenzione di tutti coloro che hanno a cuore il futuro del pianeta. Ritengo inoltre molto positiva la scelta di focalizzare l’attenzione sui bambini, perché pur essendo importante guardare all’oggi, è fondamentale pensare al domani". "Il summit che si terrà a Parma, pur essendo riservato ai ministri e ai delegati dei governi di tutto il mondo, non sarà un evento isolato – ha anticipato Vignali – ma fioriranno iniziative collaterali per coinvolgere e sensibilizzare la città su questi temi".

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet