Amarene Fabbri, c’è l’accordo


Con la firma, ieri, dell’integrativo aziendale si è conclusa la vertenza alla Fabbri, lo storico marchio bolognese di amarene. L’intesa, spiega la Fai-Cisl, è stata approvata dall’assemblea dei lavoratori (44 voti a favore, 13 contrati e 8 astenuti). L’accordo triennale (2015-2017) prevede un premio, per obiettivi, per 3.000 euro per ogni anno e con un accordo ponte, che prevede un premio per ogni dipendente pari a 2.550 euro, è stato sanato anche il premio per l’anno 2014. “Siamo soddisfatti- dichiara Paolo Tosti segretario generale della Fai Cisl Area metropolitana bolognese – di aver siglato, dopo mesi di discussioni, questo importante integrativo. La Fabbri, azienda storica del tessuto industriale bolognese, ha buoni risultati economici, era quindi indispensabile raggiungere un’intesa che premiasse adeguatamente il personale che vi lavora”.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet