Alonso debutta in rosso


MADONNA DI CAMPIGLIO (TN), 14 GEN. 2010 – E’ solo alla sua prima apparizione ufficiale da pilota della Ferrari, ma Fernando Alonso è già pronto a giurare fedeltà alle Rosse. "Questo è al 100% il mio ultimo team. Arrivo molto più preparato rispetto a quando arrivai in Renault, sono pronto per questa grande sfida, la Ferrari e conosciuta in tutto il mondo e dobbiamo vincere", ha dichiarato lo spagnolo da Madonna di Campiglio. Fernando Alonso dimostra di avere le idee chiare, ma nel contempo ammette che sarà difficile emulare Michael Schumacher: "Vincere sette campionati penso che sia difficile se non impossibile nella F1 di oggi. Certo cercherò di vincere il più possibile nei prossimi anni". La scelta del pilota tedesco di tornare con la Mercedes?"Se lui ha avuto questa opportunità – ha aggiunto Alonso nel corso del press-ski meeting Wroom di Madonnaa di Campiglio – e ha preso questa decisione sarà perché si sente pronto, io sono contento, è una cosa positiva per la F1. Il ritorno di Schumi fa solo bene".Durante il press-ski meeting di Madonna di Campiglio, Alonso ha anche assicurato che il rapporto con il compagno di squadra Felipe Massa è ottimo e che l’episodio del battibecco nel 2007 in Germania é ormai alle spalle: "con lui potremmo creare una coppia molto forte, siamo molto competitivi – ha detto – molti continuano a parlare dell’episodio del 2007, possono continuare a parlarne ma siamo nel 2010"E a conferma dell’affiatamento tra i due, il pilota iberico lancia una sfida calcistica fuori dai box al suo nuovo compagno di squadra, in vista dei Mondiali in Sudafrica questa estate. "Con Felipe nessun problema perché non ci possiamo incontrare in finale, penso che se passiamo tutti e due il gruppo ci incontriamo nei quarti o in semifinale con il Brasile e purtroppo mi dispiace, ma per Felipe è finita". Il sogno di Fernando è infatti quello di diventare campione del mondo assieme alle furie Rosse. Tanto che, quando gli si chiede di scegliere, il neo ferrarista tentenna: "Se preferisco che vinca la Spagna il primo mondiale o io il primo con la Ferrari? Lasciatemi pensare, rispondo questo pomeriggio…", ha infatti dichiarato.Poi è arrivato il momento delle disquisizioni tecniche. "Una scorciatoia nei Gp per facilitare i sorpassi? Ognuno ha le sue idee, io non sono in grado di offrirne di nuove. C’é una commissione che deve decidere, c’é una commissione e lasciamole fare il loro lavoro. Noi facciamo i piloti". Il nuovo pilota della Ferrari preferisce insomma non pronunciarsi su una delle idee lanciate ieri da Bernie Ecclestone per aumentare lo spettacolo, ma lascia alla commissione preposta dalla Fia il compito di decidere. E in conclusione, dall’ormai ex pilota della Renault, arriva un commento sul suo vecchio team manager. "La sentenza del Tribunale di Parigi che scagiona Flavio Briatore per la vicenda del crash-gate? Sono contento per lui, resta sempre una persona importante per me – ha ammesso – Gli auguriamo il meglio possibile, ora che è in famiglia ed è in arrivo il figlio".

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet