Alleanza coop: bene il patto per il lavoro


«Il Patto per il lavoro – annunciato dalla nuova giunta – che si sta costruendo in Emilia-Romagna è l’occasione per indirizzare nel modo migliore le risorse disponibili, pubbliche e private, e promuovere nuove imprese e nuove occasioni di lavoro e di reddito nel segno dell’innovazione»: lo ha dichiarato il presidente di Alleanza delle Cooperative Italiane (ACI) dell’Emilia-Romagna, Giovanni Monti. «L’avvio del Quantitive easing, il calo della bolletta energetica, il deprezzamento dell’euro sul dollaro, sono tutti elementi che contribuiscono a favorire la ripresa economica – aggiunge il co-presidente di ACI Emilia-Romagna, Francesco Milza –. Ci sono segnali di ripresa che vanno colti al volo e incentivati e questa iniziativa della Regione va nella direzione giusta». Giudizio positivo anche da Massimo Mota, co-presidente di ACI Emilia-Romagna: «È una iniziativa che avevamo auspicato – osserva –: il presidente Bonaccini è partito con il piede giusto e, soprattutto, senza perdere tempo. La tempestività è un fattore determinante se si vuole consolidare l’inversione di tendenza che si sta manifestando nell’economia regionale». «Per parte nostra, contribuiremo con idee e proposte concrete a costruire il Patto, un patto operativo e non una semplice dichiarazione di intenti – conclude Monti –. Il coinvolgimento di tutti gli attori dell’economia regionale per definire priorità e modi di intervento, la rapidità con la quale si intende agire, la sburocratizzazione delle procedure accompagnata a una grande attenzione alla legalità e alle regole sono indicazioni importanti che condividiamo totalmente».

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet