Alla Tenneco si sciopera a seconda del numero di scarpe


BOLOGNA, 7 FEB. 2012 – L’inventiva sta nel modo in cui organizzare lo sciopero. Ci sono da mettere in fila turni di braccia incrociate lunghi un quarto d’ora ciascuno. Si parte lunedì 13 febbraio, con gli oerai dal numero di matricola pari. Dopo di che si ruota a seconda di criteri che vanno dal numero di scarpe al colore degli occhi. Stiamo parlando della protesta dei lavoratori della Tenneco Mazzocchi srl, azienda costruttrice di forcelle con stabilimento a Zola Predosa, alle porte di Bologna. I suoi 170 operai protestano contro un mancato accordo che eviterebbe la chiusura del settore mountain bike. Così come contro l’atteggiamento di chiusura dei proprietari americani, che si rifiutano di comunicare il piano industriale dell’azienda. Da lunedì, dunque, i dipendenti, divisi a metà, sciopereranno alternando un quarto d’ora di lavoro a un quarto d’ora di sciopero, per avere metà forza lavoro sempre ferma. Il "fallimento dei tentativi di accordo tra le parti" viene commentato negativamente dall’assessore provinciale Graziano Prantoni, che denuncia: "Purtroppo, malgrado la massima collaborazione e disponibilità dei quadri aziendali locali, la linea fino ad ora tenuta dalla proprietà americana Tenneco non sta aiutando il perseguimento del risultato auspicato"."Come ho avuto modo di verificare nei diversi incontri al Tavolo che presiedo – racconta – ritengo che ci fossero e ci siano i margini per un accordo" e "Con forza invito le parti a riaprire al più presto un fruttuoso confronto, nell’interesse di tutti". Marzocchi, storica azienda di Zola Predosa fondata nel 1949 nel mondo moto, verso la fine degli anni Ottanta entra anche nel settore mountain bike; acquisita nel 2008 dal colosso statunitense Tenneco, mantenendo la produzione a Zola con il nome di Tenneco Marzocchi srl, nel novembre 2011 la proprietà americana comincia a trattare con i sindacati dopo aver annunciato l’intenzione di vendere o chiudere l’attività legata alla mountain bike.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet