Alla Camusso piace il Vacchi pensiero. Ad una condizione


CERVIA (RA), 18 SET. 2012 – L’esortazione del presidente di Unindustria Bologna, Alberto Vacchi, a evitare conflitti nella contrattazione aziendale, trova il plauso del Segretario generale della Cgil, Susanna Camusso, la quale, però, mette in guardia su una eventuale moratoria, sugli stessi contratti, adombrata, proprio da Vacchi ieri, all’assemblea annuale degli imprenditori bolognesi.Il numero uno di Unindustria, ha osservato Camusso, "ha detto una cosa che è assolutamente condivisibile" ossia che "bisogna smetterla con la stagione degli accordi separati e con le divisioni dei lavoratori". Poi, ha aggiunto il Segretario della Cgil, "ha proposto un’idea di moratoria sulla contrattazione sulla quale abbiamo molte obiezioni".Anche perché, ha sottolineato Camusso, "noi siamo convinti che nella crisi ci voglia più e non meno contrattazione. Se la moratoria è intesa come non si contratta, non ci sono le risposte" la posizione è difficilmente accettabile "se, invece, moratoria è intesa come usciamo dallo schema della rottura, in qualche modo predeterminata da Federmeccanica; se è una prova di discussione su come gestire la crisi – ha concluso – allora ben venga".

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet