Al via il processo a Pino La Monica


REGGIO EMILIA, 18 FEB. 2009 – E’ iniziato in tribunale a Reggio Emilia il processo a Pino La Monica, l’insegnante-attore di 35 anni di Vico Equense (Napoli) accusato di violenza sessuale su undici ex allieve minorenni. Alcune delle loro famiglie si sono costituite parte civile. Le ragazzine, studentesse delle scuole medie, sarebbero state molestate – secondo l’accusa – durante giochi particolari animati a scuola dall’educatore.La Monica sostiene invece che fanno parte del suo metodo didattico, peraltro concordato in protocolli stipulati con gli istituti scolastici. Il processo si svolge a porte chiuse e si protrarrà presumibilmente a lungo: i testi da ascoltare sono più di cento. Il pm Maria Rita Pantani accusa l’educatore di aver anche detenuto circa 400 file di materiale pedopornografico che gli inquirenti avrebbero rintracciato sui suoi computer e che gli sarebbero serviti – afferma invece l’animatore – per preparare ricerche e uno spettacolo contro la pedofilia. L’insegnante-attore protesta da sempre la sua innocenza. A suo favore si è formato un comitato innocentista, che ha anche un sito internet e che organizza manifestazioni in difesa dell’imputato.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet