Al via Cibus Tec. A Parma l’agroalimentare del domani


PARMA, 17 OTT. 2011 – Parte martedì 18 la manifestazione fieristica “Cibus Tec 2011 – Technologies & Solutions for the food industry”, manifestazione di riferimento internazionale per il settore meccano-alimentare, presso le Fiere di Parma fino al 21 ottobre. Cibus Tec è stata organizzata in parziale concomitanza con “Summilk – Il Congresso Mondiale del Latte” i cui 1300 delegati visiteranno la fiera nelle giornate del 18 e 19 ottobre.Cibus Tec approda alla sua 72° edizione con una veste totalmente rinnovata: da esposizione di tecnologie diviene anche evento di confronto tra gli operatori del settore per studiare soluzioni tecniche, per individuare trend di consumo e aprire nuovi mercati esteri. Complementare al successo del made in Italy alimentare, il settore delle macchine e tecnologie per il settore alimentare è cresciuto del 4,5% nel 2010 con quasi 4 miliardi di euro di ricavi complessivi, con una quota export superiore all’80%.In Fiera saranno presenti 700 aziende e arriveranno circa 25 mila visitatori (la manifestazione è riservata agli operatori), molti provenienti dai “Paesi Focus” (India, Brasile, Russia, Francia, Germania, Svizzera e Regno Unito). Oltre 20 appuntamenti convegnistico-seminariali tra i quali: il convegno di apertura con la presentazione da parte di Istat e Federalimentare della prima ricerca census sul settore agroalimentare e sui meccanismi di innovazione lungo tutta la filiera, dalla quale emerge che due terzi della spesa per l’innovazione è costituito da investimenti materiali in macchinari tecnologicamente più evoluti; un evento sui piatti pronti a base di carne e pesce; il Fruit Juice Day, workshop internazionale dedicato ai produttori di succhi di frutta; il Fresh Tec Day, giornata di approfondimento sulle tecnologie di lavorazione del prodotto freschissimo a base vegetale e frutta; il Retail Forum su private label e packaging; il Cerals Forum, approfondimento tecnologico per la filiera della pasta e dei prodotti a base di cereali.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet