Al Motor Show è di scena l’Emilia-Romagna


BOLOGNA, 3 DIC. 2009 – Se il Motor Show ha scelto come casa Bologna, un motivo ci sarà. La città è infatti il capoluogo di una terra – l’Emilia-Romagna – dalla vocazione unica per i motori, fatta di meccanica e asfalto, passione e grandi piloti. E per non smentirsi, la Motor Valley emiliano-romagnola, marchio sinonimo di due e quattroruote, sarà una delle protagoniste del salone di quest’anno, in programma da domani all’8 dicembre. Il padiglione 33, realizzato con il supporto di BolognaFiere e la collaborazione di Sabatini Group, sarà un percorso attraverso la storia della nostra regione e dei suoi protagonisti. Bimota, Dallara, Ducati, Ferrari, Lamborghini, Malaguti, Maserati, Morini, Pagani, Toro Rosso e molti altri saranno presenti per tracciare la geografia del motorismo emiliano-romagnolo. Vetture di ieri e di oggi – si legge in una nota – saranno esposte lungo un percorso evocativo che richiama, attraverso una selezione di immagini, i luoghi simbolo dell intera Regione. Inoltre un area dedicata alle raccolte museali, ai marchi storici non più in attività e ad alcune delle prestigiose collezioni presenti sul territorio permetterà un vero e proprio viaggio nella storia dei motori. Esporranno qui i loro tesori la collezione Bandini, Demm, GD, MM, Mondial, Osca e la collezione Stanguellini. Una sala incontri ospiterà ogni giorno momenti di approfondimento e conferenze dedicate al motorismo storico con esperti e docenti, mentre le emozioni delle grandi gare su pista si potranno vivere nel Dreaming Cinema – dedicato agli autodromi di Imola, Misano e Varano. Grande attenzione verrà data, in questa edizione del Motor Show, anche all’alimentazione a metano ed a Gpl, che continua a diffondersi su tutto il territorio nazionale. Nel 2009 sono stati oltre 500.000 gli automobilisti che in Italia hanno scelto il Gpl o il metano per la propria auto puntando al risparmio e al rispetto dell’ambiente. Questa scelta ha consentito di ridurre le emissioni di CO2 mediamente del 13% e ai costi contenuti alla pompa, che permettono di realizzare risparmi consistenti sul pieno, anche fino al 65%. Per questo motivo, alla Fiera di Bologna, è previsto uno spazio interamente dedicato a questi due tipi di alimentazione, all’interno del quale saranno esposte numerose vetture bifuel.All’interno del padiglione 25 sarà allestito lo spazio Ecocity, un’area interamente dedicata alla sostenibilità ambientale, che prevede la partecipazione di Consorzio Ecogas e Assogasliquidi/Federchimica, le associazioni impegnate nella promozione dei carburanti ecologici. In quest’area, i visitatori potranno trovare tutte le informazioni utili su vantaggi e tecnologie legati alluso del gas come carburante ecologico, oltre alle indicazioni su incentivi nazionali e locali. Inoltre – si legge ancora – i responsabili delle reti distributive di metano e di Gpl saranno a disposizione di pubblico e addetti ai lavori per illustrare le tecniche di rifornimento in self-service e la collocazione delle nuove stazioni di servizio.Ma saranno tantissime le novità presenti in Fiera quest’anno. Nello stand dell’Esercito Italiano, per esempio, si potrà provare l’emozione di un’arrampicata su una palestra di roccia, il brivido di una passeggiata su un ponte tibetano o cimentarsi su un percorso fitness allestito dagli istruttori d’ardimento dell’Esercito. Con l’assistenza fornita da personale che si è forgiato in missioni internazionali, chi lo desidera potrà verificare la propria attitudine alla vita militare mettendo alla prova la propria agilità e capacità di concentrazione. Unici requisiti: essere maggiorenni, avere spirito di avventura e indossare un abbigliamento idoneo ad una attività fisica. E per chi è appassionato di supercar e bolidi ce n’é davvero per tutti i gusti. Saranno infatti in evidenza, per tutta la durata della manifestazione, le supersportive pronte a gareggiare nelle numerose competizioni previste nella MotorSport Arena ed esposte bella mostra nei padiglioni del Motor Show. In pista  saranno di scena le GT, le mitiche Porsche 911 GT3 Cup, protagoniste della gara della Porsche Carrera Cup Italia, ideata sotto l’egida di Porsche Italia. Oltre al neocampione Alessandro Balzan, si vedranno in azione tanti piloti che hanno animato la stagione agonistica 2009 della Porsche Carrera Cup Italia, alla guida dei coupé prodotti a Stoccarda. In pista anche le Ford Mustang GT da 400 CV (500 CV nelle varianti con compressore) preparate da Gandin Motors. Queste vetture saranno protagoniste del Drifting GP che vedrà impegnati un nugolo di ‘drivers’ italiani tra cui Graziano Rossi, il papà di Valentino. Le Mustang andranno in scena anche nell’ambito dello Yokohama Superbikers Drifting, evento previsto per domenica che tra i vari iscritti vanta anche Andrea Dovizioso, Andrea Iannone o Mattia Pasini e lo ‘storico’ Loris Reggiani, una delle voci del Moto Mondiale. Non mancherà, infine, lo spazio per la Ferrari, il cui mito rivivrà nella giornata di sabato attraverso le F430 GT vincitrici di categoria alla 24 Ore di Le Mans e nella serie FIA GT (classe GT2) 2009, la berlinetta sportiva estrema non omologata 599XX e una 430 Scuderia. Sul tracciato della MotorSport Arena i protagonisti del Ferrari Challenge a bordo delle F430 Challenge offriranno uno spettacolo unico, come quello degli ‘hot laps’ delle Ferrari FXX, supercar azionate da propulsori V12 eroganti quasi 900 CV derivate dalla Enzo modello che la Ferrari presentò in prima mondiale proprio al Motor Show di Bologna nel 2005.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet