Agriturismo, fenomeno in crescita


Cresce l’agriturismo in Italia. E in Emilia Romagna questo tipo di imprese di specializza nella ristorazione con alloggio più che nella degustazione. Nel 2012 il numero di aziende agrituristiche in Italia si conferma superiore alle 20 mila unità: le aziende agricole autorizzate all’esercizio dell’agriturismo sono 20.474, 61 in più (+0,3%) rispetto all’anno precedente. Nel corso del 2012, dati Istat, le nuove aziende autorizzate all’attività agrituristica sono 1.286, quelle cessate 1.225; rispetto al 2011, aumentano sia le nuove autorizzazioni (+97 unità) sia le cessazioni (+476 unità). Rispetto al 2011, gli agriturismi aumentano soprattutto nel Nord-ovest (+5,8%) e nel Centro (+2%), mentre calano nel Sud (-13,2%). Più di un’azienda agrituristica su tre è a conduzione femminile.

L’agriturismo ha avuto un vero e proprio boom tra il 2003 ed il 2012, e la sua sostanziale tenuta, nell’ultimo biennio, mette in evidenza il forte sviluppo del settore. Risultano in crescita anche i posti letto e quelli a sedere, L’Emilia Romagna è quarta per l’offerta di ristorazione e alloggio, e terza per numero di posti a sedere. E questo tipo di aziende cercano di specializzarsi per offrire altre attività: risultano in forte aumento lo sport, i corsi, i laboratori. La distribuzione per zona altimetrica mostra la netta prevalenza degli agriturismi collinari e montani (pari all’84,9% del totale) rispetto a quelli localizzati nelle aree pianeggianti.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet