Agricoltura, sottoscritto il contratto


Sottoscritto il contratto collettivo nazionale di lavoro per 1,2 milioni di operai agricoli e florovivaisti scaduto il 31 dicembre 2013, con un aumento salariale del 3,9%, pari a 50,70 euro medie al mese ripartite in due tranche. Lo rende noto la Coldiretti. Il nuovo contratto scadrà il 31 dicembre del 2017. Secondo la Coldiretti, è un passo coraggioso in tempi di crisi ma anche la conferma della dinamicità del settore agricolo e del ruolo che può svolgere a sostegno della ripresa del Paese. Il rinnovo siglato da tutte le organizzazioni datoriali e di rappresentanza del mondo del lavoro, sottolinea l’organizzazione agricola, si contraddistingue in termini di contenuti in una riconferma e rafforzamento del sistema della bilateralità contrattuale, oltre alla integrale riconferma degli assetti contrattuali esistenti. Accordo soddisfacente anche per i sindacati.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet