Affari in calo ancheper le macchine per ceramica


MODENA, 19 DIC. 2012 – Le imprese che costruiscono impianti e sviluppano la tecnologia ceramica restano un fiore all’occhiello del made in Italy. Il settore, che realizza all’estero gran parte del fatturato, mantiene la leadership tecnologica mondiale e risente meno di altri della lunga crisi economica. Acimac, l’associazione imprenditoriale del settore, avverte tuttavia che il 2012 si chiude con una lieve flessione nel volume d’affari e che anche il 2013 si presente non facile.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet