Aeroporto Marconi, più viaggiatori e più fatturato


BOLOGNA, 5 LUG. 2012 – C’è la quantità e c’è la qualità nel 2011 dell’aeroporto Marconi. Così sintetizzano i suoi soci in occasione della presentazione del bilancio dello scalo bolognese. La quantità sta nel numero di passeggeri, cresciuto del 6,8% rispetto al 2010, e nel fatturato, aumentato del 12%. La qualità è invece l’obiettivo degli investimenti nell’infrastruttura, che se nel 2011 sono stati di 15 milioni, nel 2012 saranno di 17. Archiviato l’esercizio 2011 con un utile netto di 1,9 milioni di euro – su cui pesa l’accantonamento prudenziale di 4,8 milioni di euro stanziato a copertura delle potenziali passività della messa in liquidazione di Seaf, società di gestione dello scalo di Forlì – l’aeroporto punta a un’ulteriore crescita attraverso l’ampliamento dell’infrastruttura e l’apertura di nuove tratte. Nel 2011 sono stati 68 i collegamenti con compagnie aeree (51 nel 2010) e 108 le destinazioni collegate (91 nel 2010), grazie alle quali il Marconi si è confermato al quarto posto in Italia per connettività mondiale.Il prossimo obiettivo, ha spiegato il presidente di Sab, Giada Grandi, ì"è lo sviluppo verso l’Est e il Medio Oriente. In autunno – ha aggiunto – si aprirà la rotta per Mosca con Aeroflot".

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet