Aeroporti: Rimini, cancellate rotte ma forte interesse Russia


Dal 21 marzo al 3 aprile l’aeroporto ‘Fellini’ in esercizio provvisorio ha registrato 149 voli in atterraggio e in partenza, 13.683 passeggeri in transito e 12.735 Kg di merce. Lo ha reso noto il curatore fallimentare. Le variazioni negative dei volumi di traffico passeggeri registrate nell’aeroporto romagnolo sono legate – precisa una nota – al fallimento della compagnia Belle Air e alla conseguente cancellazione del volo Rimini-Tirana “per la quale, al momento e in considerazione delle condizioni in cui si trova ad operare il gestore, non è ancora stato possibile individuare un vettore subentrante”. Inoltre l’impegno di mantenere solamente le tipologie di traffico che garantissero marginalità positiva alla società di gestione Aeradria ha comportato la cancellazione di rotte come il Rimini-Roma e voli dal Nord Europa, mentre queste caratteristiche sono state individuate nei voli dalla Russia e nei charter ‘incoming’ provenienti da altri Paesi europei, che verranno attivati nel corso della stagione estiva. Per quanto riguarda i voli dalla Russia, nei primi tre mesi sono transitati dal ‘Fellini’ 61.394 passeggeri, con una diminuzione del 6,9% rispetto al primo trimestre 2013. Un risultato, tenuto conto della svalutazione del rublo e della situazione in Ucraina, che “non è da sottovalutare”. In base all’attuale operativo risulta infine confermata la previsione di circa 400.000 passeggeri in transito nel periodo aprile-ottobre.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet