Addio vacanza: agenzia di viaggi chiusa, proprietario irreperibile


in collaborazione con Teleromagna19 FEB. 2009 – L’agenzia di Cesena, come quella di Ravenna, è visibilmente chiusa da tempo, mentre il titolare è irreperibile. E’ questa la più vistosa conseguenza di una presunta truffa ai danni di tanti romagnoli desiderosi di trascorrere una bella vacanza in posti lussuosi ed esotici, ma a prezzi veramente stracciati. Le due agenzie, la "Amici miei" di Cesena e la "Symbol Viaggi" di Ravenna, sono di proprietà di Franco Casali, la cui attività sarebbe fallita. Ma al centro di tutta la vicenda c’è un altro personaggio: il 34enne cesenate Lorenzo Colombini, di professione tour operator free lance. Quest’ultimo si riforniva di contratti di viaggi nelle due agenzie di Casali per poi gestire in proprio un vasto giro di clientela. In tanti hanno effettivamente goduto, al primo approccio, di vacanze da sogno, in sistemazioni extra lusso ed a prezzi dimezzati rispetto alle abituali tariffe delle agenzi. Il meccanismo, col passa parola, si era allargato, e tutto è andato per il meglio sino allo scorso capodanno, quando a decine hanno avuto la sgradita sorpresa, dopo aver pagato in anticipo un’altra vacanza, magari a prezzi più sostenuti della prima esperienza, di vederla svanire nel nulla al momento della partenza. Pare che in un primo tempo il tour operator si sia impegnato a rifondere i soldi incassati, ma alle scadenze previste non si sarebbe più fatto vivo. Il buco sarebbe di oltre 60 mila euro, ma c’è ancora da ben chiarirne le dimensioni. Nel frattempo diversi dei mancati vacanzieri hanno deciso di denunciare l’accaduto.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet