Acimac, bilancio da pre crisi


Un fatturato di settore che nel 2014 è tornato ai livelli pre crisi raggiungendo i 1,836 miliardi di Euro, ottime performance sul mercato domestico, l’Italia cresce del 28,2% e un export che genera il 76% del volume di affari raggiungendo 1,4 miliardi di Euro, il valore più alto della storia. Sono i numeri della 23esima indagine statistica realizzata da Acimac, l’associazione costruttori italiani macchine attrezzature per ceramica. 152 aziende italiane attive che hanno dato lavoro a 6203 addetti (+1,8% rispetto al 2013) senza contare tutto l’indotto. Una bella fotografia di un settore industriale maturo e in salute, la tecnologia ceramica italiana è in crescita  + 7%, continua ad investire nelle innovazioni di prodotti e processi e si conferma il più importante sistema industriale al mondo per la fornitura dell’industria ceramica.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet