Accordo sul contratto bancari


C’è l’accordo sul contratto dei bancari. L’intesta è stata raggiunta la scorsa notte tra i sindacati e l’Abi (Associazione banche italiane) rappresentata nelle trattative dal presidente di Mps Alessandro Profumo. L’accordo, che riguarda 309mila lavoratori in tutta Italia, garantisce gli stessi scatti di anzianità e gli inquadramenti e prevede inoltre 85 euro lordi in quattro anni e l’aumento dell’8% del salario minimo per i neo assunti. Sarà potenziato inoltre il fondo occupazione istituito per chi perde il lavoro. Il nuovo contratto, sul cui rinnovo si era aperta una vertenza sindacale che ha portato anche allo scioperò, scadrà a fine 2018.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet