Accordo per solidarietà alla Tenneco Marzocchi


BOLOGNA, 11 LUG. 2013 – Dopo un negoziato “l’azienda ha rinunciato agli esuberi di personale a favore del contratto di solidarietà previsto per 12 mesi rinnovabili e che quindi darà garanzia occupazionale fino al 30 giugno 2015”. Lo fa sapere Nicola Patelli, sindacalista Fiom di Bologna, annunciando il raggiungimento di un accordo, che sarà poi ratificato in Provincia, per l’azienda Tenneco Marzocchi di Zola Predosa, che produce sospensioni per moto e mountain bike. “L’accordo è stato possibile – spiega Patelli – grazie ad una difficile discussione sulla politica industriale, di fatto garantendo investimenti e il mantenimento a Bologna della produzione di forcelle”. Il contratto di solidarietà riguarda 140 persone, con riduzione del 35% “e comunque seguirà una discussione allargata a livello europeo che farà il Cae su tutti gli altri stabilimenti”. Nei mesi scorsi, di fronte all’incertezza sul futuro e al rischio di esuberi (si era parlato di 40), la Fiom aveva lanciato una protesta ‘innovativa’ alla Tenneco Marzocchi, con astensione dal lavoro fatta in base al numero di scarpe (se pari o dispari) o al colore degli occhi.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet