Accordo Cremonini-Iccrea, 15 milioni per la crescita


Iccrea BancaImpresa (la banca per lo sviluppo delle imprese clienti del Credito Cooperativo – Gruppo bancario Iccrea) in qualità di banca capofila ha concluso un’operazione, in pool con altre 8 realtà del Credito Cooperativo, per un contratto di finanziamento da 15 milioni di euro complessivi a favore della società Cremonini Spa. L’operazione, sotto forma di mutuo chirografario, è stata perfezionata con lo scopo di sostenere le esigenze finanziarie della società Cremonini nell’ambito dell’ordinaria gestione aziendale e degli investimenti previsti nel breve periodo. Oltre a Iccrea BancaImpresa, appunto come banca capofila, le altre realtà del Credito Cooperativo coinvolte nell’operazione sono: BCC di Cesena e Ronta, Cassa Centrale Raiffeisen dell’Alto Adige, Emil Banca, BCC di Vignole e Montagna Pistoiese, Credito Cooperativo Reggiano, Credifriuli, BCC di Busto Garolfo e Buguggiate e BCC Malatestiana.

 

Cremonini è uno dei più importanti gruppi alimentari in Europa ed opera in tre aree di business: produzione, distribuzione e ristorazione. Il Gruppo è leader in Italia nella produzione di carni bovine e prodotti trasformati a base di carne (Inalca e Montana) e nella commercializzazione e distribuzione al foodservice di prodotti alimentari (MARR). È leader in Europa nella gestione delle attività di ristorazione a bordo treno e detiene la leadership in Italia nei buffet delle stazioni ferroviarie; inoltre vanta una presenza rilevante nei principali scali aeroportuali italiani e nella ristorazione autostradale (Chef Express). È infine presente nella ristorazione commerciale con la catena di steakhouse a marchio Roadhouse Grill. L’azione sinergica di Iccrea BancaImpresa con le Banche di Credito Cooperativo attesta ancora una volta l’impegno a sostenere i progetti di sviluppo delle imprese clienti presenti sul territorio attraverso un’ampia offerta finanziaria che prevede consulenza, servizi e soluzioni personalizzate.

 

 

Il Gruppo Bancario Iccrea riunisce le aziende che forniscono alle Banche di Credito Cooperativo un sistema di offerta competitivo, predisposto per i loro 6 milioni di clienti. Iccrea Holding S.p.A. è la Capogruppo, e controlla le società che offrono prodotti e servizi per l’operatività delle BCC (segmento Institutional) e la loro clientela di elezione: piccole e medie imprese (segmento Corporate) e famiglie (segmento Retail). Iccrea Holding è altresì membro dell’UNICO Banking Group, l’associazione con sede a Bruxelles e che riunisce le principali banche centrali cooperative europee. Iccrea BancaImpresa – la Banca corporate del Credito Cooperativo – offre consulenza, servizi e soluzioni finanziarie alle PMI. Presidia tutte le aree del leasing e con i finanziamenti sostiene i progetti di crescita delle imprese, anche agricole, ed assiste gli imprenditori con i servizi e la consulenza nel campo della finanza straordinaria e, nel comparto estero, con attività di sostegno all’import/export ed all’internazionalizzazione. Attraverso le controllate BCC Factoring e BCC Lease mette a disposizione factoring e soluzioni finanziarie per lo small ticket. Completa l’offerta con i derivati di copertura, i servizi assicurativi e le agevolazioni.

 

 

Al 30 marzo 2014 operano in Italia 382 Banche di Credito Cooperativo e Casse Rurali, con 4.458 sportelli. Hanno una presenza diretta in 2.711 Comuni e 101 Province. La raccolta diretta di sistema (da banche e clientela, a cui si aggiungono le obbligazioni) è di 194,5 miliardi di euro (+4,9%, a fronte di un -3,1% registrato nel sistema bancario); gli impieghi economici si attestano a 136,1 miliardi di euro (-1%, a fronte del -3,3% del sistema bancario). Considerando anche gli impieghi delle banche di secondo livello, la quota arriva a 150,2 miliardi, per una quota di mercato dell’8%. Gli impieghi alle imprese si attestano a 88,6 miliardi (-1,7%, contro il -2,7% del sistema bancario). Considerando anche i finanziamenti erogati dalle banche di secondo livello, gli impieghi alle imprese si attestano su 99,4 miliardi di euro). Il patrimonio (capitale e riserve) è di 20,1 miliardi di euro (+2,2%).

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet