Accordo alla Salami di Modena: un anno di cassa integrazione


MODENA, 28 MAG. 2009 – E’ stato firmato nella sede della Provincia di Modena l’accordo tra direzione aziendale, Confidustria, la Fiom e la rsu per la riduzione di attività alla Salami, azienda modenese che produce componenti oleodinamici, con ricorso per un anno (a partire dall’1 giugno prossimo) alla Cassa integrazione guadagni straordinaria (Cigs) per tutti i 121 lavoratori (operai e impiegati). Il ricorso alla cigs è stato motivato per crisi aziendale e forte calo degli ordinativi e del fatturato.La cassa integrazione sarà effettuata a rotazione fra i dipendenti e durante tutto il periodo le mensilità di cassa integrazione saranno anticipate dall’azienda. Per garantire la piena ed effettiva rotazione fra i lavoratori ed evitare che come già avvenuto durante i 3 mesi precedenti di Cigo, vi sia chi rimane sempre senza lavoro, l’accordo prevede l’attivazione di corsi di formazione per la qualificazione a nuove mansione di tutti i lavoratori, consentendo l’acquisizione delle competenze necessarie a tutti per turnarsi sulle linee che rimangono in funzione. La Provincia di Modena, in raccordo con i piani formativi regionali, ha dato la disponibilità a sostenere la realizzazione di interventi formativi finalizzati alla riqualificazione professionale dei lavoratori in Cigs. L’azienda si impegna inoltre a presentare entro 6 mesi un piano di rilancio della produzione.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet