Accelerare i tempi per far ripartire la BredaMenarini


BOLOGNA, 13 FEB – Un tavolo al ministero dello Sviluppo economico per discutere del futuro della BredaMenarini e dei suoi 290 dipendenti. La richiesta, e la "difficile situazione" dell’azienda è stata al centro di un incontro nella sede bolognese della Fiom-Cgil, cui hanno partecipato i parlamentari bolognesi del Pd (le deputate Donata Lenzi e Sandra Zampa, i senatori Rita Ghedini, Paolo Nerozzi e Walter Vitali). Alla presenza del segretario generale della Fiom provinciale, Bruno Papignani, i parlamentari hanno sottolineato, si legge in una nota, "la necessità di accelerare i tempi e agire con urgenza per il salvataggio e il rilancio della BredaMenarini".Nel decreto ‘Cresci-Italia’ sono previsti, tra l’altro, hanno ricordato, "la valorizzazione e il riordino del sistema di trasporto pubblico locale. L’azionista pubblico Finmeccanica deve rivedere le proprie strategie relativamente alla produzione civile e diventare l’asse strategico nazionale per l’attuazione delle politiche per una mobilità locale sostenibile". Anche per questo "auspichiamo che il Governo faccia il possibile per non perdere quella che ormai è l’unica azienda italiana del settore".Precedenti di questo articoloBreda Menarini, i lavoratori vogliono chiarezza

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet