Abk investe nello stabilimento di Finale Emilia


Abk Group ha annunciato di aver completato la trasformazione dello stabilimento di Finale Emilia che, dalla produzione di bicottura classica, è stato riconvertito alla produzione di grandi formati sia in gres porcellanato Auto-leveling® che nell’innovativa Wall&Porcelain, una rivoluzionaria ed esclusiva tecnologia messa a punto nei laboratori ABK e presentata in occasione di Cersaie 2014. Nello stabilimento di Finale Emilia è stata installata una nuova linea di produzione completa, un’innovativa linea di rettifica per il gres porcellanato interamente a secco, la prima al mondo, e una nuova linea di scelta per grandi formati.

 

“Gli investimenti, per questa prima fase della trasformazione – spiega Roberto Fabbri -, Presidente di ABK Group, hanno raggiunto i 3 milioni di euro e permetteranno all’azienda di produrre 1.500.000 di m2/anno di grandi formati in gres porcellanato e in Wall&Porcelain.” “Nelle prossime settimane – continua Fabbri -, lo stabilimento inizierà a produrre a ciclo continuo con un significativo incremento di personale specializzato e punta, con ulteriori investimenti già programmati, al raddoppio della produzione nei prossimi due anni”

 

I costanti investimenti in Ricerca e Sviluppo, e la proposta di materiali inediti e innovativi, hanno permesso ad ABK di registrare negli ultimi due anni una crescita di fatturato a doppia cifra. “L’aspetto positivo di questa crescita – conclude Fabbri -, è da attribuire non solo al forte incremento del fatturato sul mercato estero, ma anche ad una rilevante crescita su quello interno che ci incoraggia a continuare il percorso intrapreso fino ad ora”.

 

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet