A Rovereto, nel modenese, è rimasto vittima don Ivan Martini


ROVERETO (MO), 29 MAG. 2012 – Una delle vittime del sisma di questa mattina è il parroco di Rovereto, don Ivan Martini, di 65 anni. L’Ansa riferisce che dopo la violentissima scossa delle nove che ha danneggiato la sua chiesa, la parrocchia di Santa Caterina a Rovereto, don Ivan era andato, insieme ai vigili del fuoco, a capire quali e quanti fossero i danni dell’edificio. E’ stato in quel momento, nella frenetica mattinata di un paese sconvolto, che probabilmente una grossa pietra, resa pericolante dal sisma, si è staccata e lo ha colpito nella testa. Per il prete non c’è stato niente da fare.Mentre il paese verifica i crolli e presta soccorso ad alcune persone, soprattutto anziane, che non sono riuscite ad uscire di casa, si piange per Don Ivan, al momento unica vittima accertata in questo paese che, se non aveva subito pesantissimi danni nel sisma del 20 maggio, è stato uno dei più colpiti da queste nuove scosse.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet