A Motegi Rossi cerca la rivincita su Stoner


22 APR. 2009 – Ridurre il distacco accusato in Qatar rispetto alla super Ducati di Casey Stoner e "provare a lottare" con il pilota australiano. Come a Losail anche a Motegi, in Giappone, il Motomondiale classe MotoGp dovrebbe vivere l’ennesima sfida tra il campione del mondo in carica, Valentino Rossi, e l’iridato del 2007. Il primo a riconoscerlo é proprio il pesarese della Yamaha, che tornerà sul circuito che lo scorso anno celebrò il suo sesto titolo nella classe regina. Valentino – come ammette in una intervista al sito ufficiale della MotoGp – sa già chi sarà il suo rivale principale per la corona numero 7, ed è lo stesso pilota che lo ha preceduto nell’appuntamento in Qatar. "Mi aspetto che Stoner sia molto forte anche qui, dove noi dovremo ridurre il gap e provare a lottare con lui. In passato – prosegue il campione di Tavullia – Motegi non è stato un gran tracciato per me, ho avuto gare da dimenticare, ma con la prova dello scorso anno ho cancellato tutto il resto e spero che quest’anno sia un altro fine settimana da ricordare". Rossi vinse nel 2008 a Motegi mettendo il punto esclamativo alla sua già strepitosa stagione. "I miei ricordi di Motegi lo scorso anno sono incredibili, perché è stata una vittoria molto speciale dopo due anni senza titolo. Quest’anno sarà tutto diverso, è solo la seconda gara e sarà abbastanza strano arrivare lì così presto – spiegato Vale – In Qatar c’erano un paio di punti in cui saremmo potuti migliorare, quindi qui proveremo a preparare alla perfezione il nostro setting per arrivare al top domenica". A mettere i bastoni tra le ruote dei due piloti di punta di Yamaha e Ducati potrebbe essere l’italiano della Suzuki Loris Capirossi che, tre volte vincitore a Motegi, cerca la prima affermazione per la casa giapponese. Dopo lo sfortunato Gp del Qatar per l’ex della Ducati l’obiettivo è rifarsi subito su un tracciato che lo ha visto sul gradino più alto del podio dal 2005 al 2007. "Dopo quello che è successo in Qatar, ora arriviamo in un circuito dove ho passato un sacco di buoni momenti. Ero molto contrariato a Losail, ma la gara è acqua passata ormai e abbiamo avuto modo di capire cosa non è andato", ha detto Capirossi. "Spero in un grande risultato qui per i ragazzi della Suzuki che hanno fatto un gran lavoro durante tutto l’inverno per rendere la moto competitiva. Ho vinto qui e voglio farlo ancora, quindì cercherò di assicurarmi che sia tutto pronto per la gara", ha concluso.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet