A Modena il centrosinistra ha fatto Poc!


© Trc-Telemodena25 MAR. 2009 – Da una parte il confronto sull’urbanistica e lo sviluppo della città tra Pd e Italia dei valori che ha contraddistinto quest’ultima fase della legislatura; dall’altra le elezioni amministrative ormai alle porte. Nel mezzo la variante Poc approvata lunedì sera dal consiglio comunale che ha finito per fare esplodere le contraddizioni interne alla maggioranza che sostiene il Sindaco Pighi. Contro il provvedimento, oltre al centrodestra e a Rifondazione, hanno infatti votato i consiglieri dell’Italia dei valori che criticando alcune singoli interventi, avevano chiesto di dividere la delibera in tre.Delibera difesa, invece, dall’assessore all’urbanistica Daniele Sitta che la ritiene una risposta forte alla crisi e un aiuto importante alle fasce più deboli della popolazione, in quanto prevede la costruzione di numerosi alloggi di edilizia residenziale. E con Sitta si schierano anche Socialisti e Sinistra per Modena che, però, chiedono al Sindaco Pighi di non minimizzare i problemi politic con l’Italia dei valori, anche in vista delle prossime elezioni amministrative.L’Italia dei valori però rifiuta l’idea che si sia trattato di un voto politico, anche se il capogruppo Eugenia Rossi sottolinea come la discussione sulla variante al Poc faccia emergere le differenze tra due distinte idee per il futuro di Modena.Ma l’alleanza di centrosinistra è ancora possibile – ha ribadito oggi il segretario cittadino Giuseppe Boschini. Ma l’accordo ci sarà solo con quelle forze con cui si raggiungerà un’intesa piena sul programma.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet