A Modena città non si segnalano danni a persone


MODENA, 29 MAG. 2012 – Nessun danno segnalato alle persone, qualcuno a diversi edifici. Evacuato un condominio in viale Amendola, transennata la chiesa del Voto, chiusa via Carteria e verifiche a campanile di San Barnaba. Questo il bilancio stilato dall’amministrazione comunale di Modena sugli effetti in città del sisma che ha colpito nuovamente l’Emilia.I tecnici del Comune di Modena – si legge in una nota – stanno svolgendo controlli in tutte le scuole del capoluogo: gli studenti, fatti uscire dalle classi senza incidenti, sono rimasti nelle aree cortilive in attesa dei genitori. Tutte le scuole rimarranno comunque chiuse mercoledì 30 maggio In città non sono stati segnalati danni a persone; in via Amendola sono state compiute verifiche ad un condominio con 26 interni evacuato in seguito a segnalazioni di possibili crepe strutturali nei piani più bassi: l’edificio è stato dichiarato agibileNel centro storico della città emiliana e stata transennata via Emilia Centro all’altezza di piazza Matteotti per la caduta di una palla di cemento dalla sommità della facciata della Chiesa del Voto. Chiuso anche un tratto di via Carteria per la verifica di problemi strutturali al campanile della chiesa di San Barnaba mentre sono stati evacuati tutti gli uffici del Comune di Piazza Grande. L’orologio del Municipio si è fermato alle 9.01 in occasione della prima scossa di magnitudo 5.8. Sono all’opera venti squadre di tecnici comunali (una quarantina di persone) per effettuare i controlli, oltre che sulle scuole, sulle strutture protette, negli uffici pubblici e giudiziari, nelle chiese comunali, nei teatri, negli impianti sportivi e nei cimiteri. Per le verifiche negli edifici privati è necessario che si attivino i responsabili dei condomini incaricando propri tecnici.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet