A Jerez vince Lorenzo in “remontada”. Rossi è 3°


JEREZ (SPAGNA), 2 MAG 2010 – La "remontada", la rimonta che il Barcellona ha provato e fallito sull’Inter, è riuscita al tifoso blaugrana Jorge Lorenzo, che ha vinto il Gran Premio di Spagna di MotoGp. Una cavalcata lunga tutta la gara, culminata con i sorpassi a Rossi e Pedrosa negli ultimi giri. Grazie a questa vittoria, Lorenzo si porta in testa nella classifica mondiale con 45 punti, 4 in più del compagno di scuderia Valentino Rossi.LA GARA – In partenza è Pedrosa, partito dalla pole, a prendere la testa della corsa, subito inseguito da Rossi e dalle Ducati di Hayden e di Stoner. Dietro di loro, autore di una partenza pessima dalla seconda posizione, c’è Lorenzo, che sembra non riuscire a trovare il feeling con la sua moto.La gara prosegue con posizioni piuttosto congelate: Rossi riesce a stare attaccato a Pedrosa fino al 7° giro, quando infine lo lascia andare per non riprenderlo più. Il Dottore soffre per l’infortunio alla spalla, e soprattutto per una messa a punto non ottimale. Le Ducati fanno una gara anonima: Casey Stoner, forse ancora un po’ scosso dalla caduta del Qatar, passa tutta la gara alle spalle del compagno di squadra Nicky Hayden, senza mai impensierirlo. Tra le posizioni di testa, l’unico ad effettuare qualche sorpasso è proprio Lorenzo, che ormai è solito partire piano e uscire prepotentemente alla distanza. Il pilota della Yamaha passa Stoner al 5° giro e Hayden al 10°, e si lancia alla caccia di Rossi e Pedrosa, distanti più di due secondi. La rincorsa dura 10 giri: al 20°, Lorenzo aggancia il compagno di squadra e al 21° lo passa con semplicità in staccata. A quel punto, non rimane che Pedrosa, che ha quasi due secondi di vantaggio. L’inseguimento decisivo termina a due giri dalla fine: Lorenzo s’incolla alla ruota del connazionale e, dopo vari tentativi andati a vuoto per la tenacia di Pedrosa, lo passa all’ultimo giro. Finisce con un tripudio spagnolo: Lorenzo firma la vittoria in MotoGp, dopo quelle di Tony Elias in Moto2 e di Pol Espargarò in 125.ROSSI SODDISFATTO – "E’ andata bene, un podio è più che positivo". Valentino Rossi sorride dopo la gara di Jerez che per lui poteva andare decisamente peggio. "Mah – afferma il Dottore – in tutto il week end abbiamo avuto dei problemi che non siamo riusciti a risolvere, non credevo di poter arrivare al podio. Ma è andata bene così. Decisamente non credevo che Lorenzo potesse andare a prendere Pedrosa, poi l’ho visto arrivare e mi ha passato, ho provato di stare con loro. Ho anche fatto un giro alla morte alla fine per poter stare con loro, ma non ce l’ho fatta. Pedrosa aveva un buon ritmo, anche io avevo provato a prenderlo nella parte iniziale della gara ma non ce la facevo a stare vicino a lui". E la spalla infortunata, com’é andata? "Andare in moto mi fa bene – ha detto Rossi – non ho avuto problemi, ringrazio ancora il Dottor Claudio Costa e tutta la Clinica Mobile per l’ottimo lavoro fatto per rimettermi in condizione di correre". COSI’ ALL’ARRIVO: 1.LORENZO 2.PEDROSA 3.ROSSI 4.HAYDEN 5.STONER 6.DOVIZIOSO 7.KALLIO 8.MELANDRI 9.DE PUNIET 10.BAUTISTA 11.SIMONCELLI

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet