A Correggio l’articolo 21 diventa un parco


CORREGGIO (RE), 28 GIU. 2010 – L’articolo 21 è il passo della nostra Carta che più di tutti in questo periodo ha bisogno di più cura e attenzione. Quasi come fosse un polmone verde da cui dipende l’ossigeno che respiriamo. E proprio per ricordare l’importanza del principio della libertà di espressione e di informazione, all’articolo 21 verrà dedicato un parco. Succederà tra meno di un mese a Correggio, il comune del reggiano che il 25 aprile 2009 ha dedicato a Enzo Biagi un parco pubblico.Un anno fa il disegno di legge sulle intercettazioni era già in incubazione, fra pochi giorni, dopo essere passato in Senato, inizierà il suo iter di approvazione in Parlamento. Una procedura che terrà impegnata l’attività legislativa per tutto il mese di luglio. Al di là di cosa succederà, martedì 27 a Correggio verrà inaugurato il "Parco Articolo 21", un’area che si trova fra il quartiere Espansione sud e la frazione di Fazzano e che viene restituita ai correggesi dopo essere stata trasformata in un luogo dove si potrà fare una breve sosta, correre, prendere il sole oppure soltanto leggere il giornale.Come saranno i giornali una volta in vigore una legge che prevede maxi multe per giornalisti e editori che pubblicano intercettazioni, lo si vedrà. Intanto sappiamo che un cartello con su scritto "Parco Articolo 21" sarà lì a ricordare un pezzo delle fondamenta su cui si regge la Repubblica italiana e a memoria di coloro che per aver espresso il proprio parere e per avere fatto informazione sono morte.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet