A Cesena ruggisce la Gold Wing


in collaborazione con Teleromagna14 APR. 2009 – Un muggito ha rallegrato il primo motoraduno nazionale storico di Gold Wing che si è svolto nei giorni scorsi nel centro storico della città di Cesena. La manifestazione era organizzata dal gruppo denominato i Lupi dell’Appennino ed ha visto la presenza nel centro di Cesena di numerose motociclette che ogni volta che si incontrano per strada richiamano l’attenzione per la loro imponenza. La Honda Goldwing è entrata in produzione in Giappone nel 1975 per opera degli ingegneri nipponici che vollero dare vita alla più grossa e confortevole moto da turismo che fosse stata costruita. Ma la bella stagione, nella Romagna con naturale vocazione al motociclismo, offre ogni settimana attrazioni e feste dedicate ai biker e nel lunedì di Pasquetta Alfonsine, nel ravennate, ha ospitato la quinta edizione del motoraduno della Liberazione, organizzato dal Motoclub La Torre. E la complicità del sole dell’ospitalità hanno fatto giungere nella cittadina circa 300 motociclette provenienti da diverse regioni. Così si sono amalgamati nella piazza centauri provenienti da Piemonte, Lazio, Veneto, Marche per ritrovare amici vecchi e nuovi e partecipare alle attività organizzate dal moto club. Anche quest’anno non è mancata una delle più care amiche dei motociclisti, la cockerina Lola che come sempre è accolta da affetto ed interesse di grandi e piccoli. I motociclisti hanno potuto poi visitare una delle principali attrazioni della cittadina, ossia la casa natale del letterato Vincenzo Monti e pranzare tutti insieme con pietanze tipiche romagnole. Non è mancata poi la solidarietà per i terremotati dell’Abruzzo e in collaborazione col rappresentante della Federazione Motociclistica Italiana sono stati raccolti 200 euro da destinare all’acquisto di giocattoli per i bambini delle zone terremotate.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet